NOVE ALPI S.RL.

Nove Alpi ottiene l'omologazione del concordato


La società Nove Alpi di Pistoia assistita dallo studio padovano SC&A, con un team composto dai partner Francesco Ferri De Lazara e Filippo Lo Presti e dai senior consultant Vincenza Valeria Cicero e Tommaso Gazzea,  il 22 marzo ha ottenuto l’omologazione del concordato da parte del Tribunale di Pistoia con la votazione favorevole del 75,55% dei creditori.
Nove Alpi srl, con quattro sedi a Pistoia, è specializzata nella produzione di alimenti senza glutine distribuiti con il marchio Aglutèn nelle farmacie, parafarmacie e negozi specializzati nella vendita di prodotti biologici e di alimenti per celiaci di tutta Italia.
La situazione di difficoltà della Nove Alpi era emersa nel luglio 2019, con l’annuncio del ricorso a un periodo di cassa integrazione. Il 9 marzo 2020 l’ufficio fallimentare del Tribunale di Pistoia, presieduto dal giudice Nicoletta Maria Caterina Curci aveva confermato come commissario la commercialista pistoiese Francesca Corsini, mentre il commercialista Matteo Ferraretto di Legalitax ha attestato l’idoneità del piano a consentire il risanamento dell’esposizione debitoria e il raggiungimento degli obiettivi per il riequilibrio della situazione economico-finanziaria.
Il concordato e il piano prevedono la prosecuzione dell’attività d’impresa e la realizzazione nei prossimi 5 anni, dei flussi di cassa per oltre 5 milioni di euro da destinare al soddisfacimento dei creditori. Nel dettaglio si prevede il pagamento integrale dei creditori prededucibili entro la fine del 2021, il pagamento integrale dei creditori privilegiati entro il 2025 e di tutti gli altri creditori entro il 2027.

 

 

Nove Alpi ammessa al concordato con SC&A

La società nove Alpi di Pistoia, assistita dal team composto dai partner Filippo Lo Presti e Francesco Ferri de Lazara e coadiuvati dagli associati Tommaso Gazzea e Antonio Meneghetti, ha ottenuto l'ammissione del concordato da parte del Tribunale di Pistoia.

 

La situazione di difficoltà della Nove Alpi era emersa nel luglio del 2019, con l'annuncio del ricorso a un periodo di cassa intergazione. Il 12 marzo 2020, il Tribunale di Pistoia ha ammesso la società al concordato preventivo considerando ammissibile il piano e la proposta concordataria  presentati.

 

https://iltirreno.gelocal.it/pistoia/cronaca/2020/03/01/news/concordato-preventivo-per-salvare-la-nove-alpi-1.38572127

https://twitter.com/legal_community/status/1238092194302615552?s=12